Rosses Point e la magia della baia di Sligo in Irlanda

Hai mai sentito parlare di Rosses Point?

Forse no, ma l’Irlanda è disseminata di luoghi incantati, che regalano al turista curioso, la magia. E non parlo di luoghi che richiamano il piccolo popolo (fate, gnomi, folletti), ma di luoghi in cui la natura è magia, in cui il verde si fonde con l’azzurro, in cui il cielo accarezza dolcemente il mare, in cui le pecore si confondono con le nuvole.

Questa è la magia dell’Isola di Smeraldo. Questi sono i luoghi che tanto mi affascinano e che mi fanno amare questa terra, come se fosse la mia terra di origine.

Rosses point panoramica

La cornice di un quadro perfetto

Il tranquillo paesino di Rosses Point dall’irlandese “Ros Cheide”, che si traduce approssimativamente come “promontorio forte della collina” e la sua spiaggia, si trovano in una zona davvero spettacolare.  Dolcemente adagiato all’estremità della baia di Sligo e racchiuso da catene montuose come la Knocknarea e il Benbulben, dalla classica e famosa sagoma riconoscibile, Rosses Point domina la baia  insieme alle due isole, Oyster e Coney island.

Rosses Point è una pittoresca località di villeggiatura balneare, lambita dall’oceano, dove fare grandi passeggiate sulle spiagge incontaminate e nei dintorni. C’è una bellissima strada che da Strandhill porta a Rosses Point, che ti immergerà in un quadro bucolico, dove poter ammirare dolci colline che scendono verso l’oceano di un azzurro intenso, pecore adagiate su prati dalle mille tonalità di verde e fattorie e villaggi.

Coney Island è l’isola di fronte alla spiaggia, che sembra aver dato il proprio nome dall’omonimo quartiere di New York.

Rosses Point e i suoi simboli

Ci sono due statue e un edificio che fanno di Rosses Point un luogo facilmente riconoscibile:

Waiting on the shore

Una bellissima e struggente statua raffigurante una donna con le braccia tese verso il mare e verso il cielo.

Villaggio di pescatori e di persone legate al mare, la statua è dedicata a tutti gli uomini che affidano la loro vita al mare e alle loro donne, mamme, sorelle e mogli che li aspettano sulla terra ferma pregando per il loro ritorno; o forse meno poetico ma più realistico, è una statua dedicata ai dispersi in mare;

waiting for shore Statua in Irlanda

Metal Man

Statua alta 12 piedi, che domina il tratto di mare tra Rosses Point e Oyster Island, eretta nel lontano 1821. Questo insolito faro permette alle navi, incrociata la luce della Oyster Island, di trovare il fondale profondo e quindi la strada giusta verso casa 😊

Rosses Point leggende e fantasmi

Pur essendo un luogo non molto turistico, ci sono alcune leggende legate a questo luogo che lo rendono interessante. Spesso ci sono dei luoghi che ci sembrano anonimi, ma poi le storie legate ad essi, li fanno diventare degni di nota. Ecco, questo è Rosses Point!

La leggenda di Deadmans Point

“È morto capitano? Non lo so, ma non possiamo perdere la vela!” così nasce la leggenda di un marinaio seppellito quasi in superficie morto, o forse no, con una pagnotta di pane e una pala, perché nel caso si fosse destato, si sarebbe potuto salvare.

Elsinore Lodge infestata dai fantasmi  

È una casa di vacanza dei fratelli Yeats (in realtà apparteneva ai loro nonni , i Middleton), che sembra essere stata costruita dal pirata Black Jack.

Ancora oggi si narra che il fantasma del famigerato pirata abiti la casa, ormai disabitata, bussando 3 volte sui vetri in un sorta di musica.

Con la sua bellezza e le sue tante leggende, Rosses Point è stata fonte di ispirazione di tanti artisti, poeti e musicisti e lo è ancora oggi.

Quindi a te, viaggiatore amante degli scorci d’Irlanda, il mio consiglio è: goditi la bella Sligo, ma non dimenticare di prenderti il tempo di visitare i dintorni e Rosses Point.

Articolo di Cristina di Irelandream

 

 


Condividi su:

Scrivi un commento

I campi con asterisco * sono obbligatori. La tua mail non verrà pubblicata.