Matrimonio celtico o sacra unione druidica

Matrimonio celtico o sacra unione druidica, qualunque sia il nome che vuoi dare a questo rito neo-pagano, sarà una celebrazione con atmosfere e contesti particolari, ricchi di gestualità e significati.

Ovviamente questo rito ha valore puramente simbolico, se non accompagnato, nella stessa location, dal rito civile. Tra le due opzioni, preferisco chiamarla sacra unione celtica, perché mi da l’idea di un rito che non ha identità sessuale.

Il rito della sacra unione celtica ha origini molto antiche, che risalgono all’età del ferro e all’epoca dei druidi. Inizia sette giorni prima del fatidico giorno, nel momento in cui i due futuri sposi iniziano la celebrazione con una serie di atti purificatori legati all’aria, alla terra, al fuoco e all’acqua.

Matrimonio Celtico

I due sposi inoltre devo provvedere all’altare e alle offerte che saranno date alle energie sottili e agli spiriti guardiani dei luoghi.

Preparativi

Ci sono alcune cose che vanno necessariamente decise prima del rito in sé: luogo e data. Entrambi, nella sacra unione celtica sono molto importanti perché non tutti i luoghi sono opportuni e non tutte le date daranno vita a quello che per gli sposi, o futuri tali, sarà il giorno più importante e sacro della loro vita.

Momento: più che una data precisa, si parla di un intervallo di tempo. In genere dal 21 marzo al 20 settembre, anche se i momenti migliori sono l’equinozio di primavera e il solstizio d’estate. Ma se gli sposi vogliono rendere veramente omaggio alla Dea Madre, consacreranno il loro amore nella notte tra il 30 aprile e il 1 maggio, la notte di Beltane (Festa della fecondità).

Luogo: soprattutto nel passato i Druidi non celebravano i matrimoni, come nessun rituale, in templi di pietra, ma nelle radure, nei cerchi di pietre, nelle foreste e nelle vicinanze di fonti sacre. In questi luoghi il connubio con la Dea Madre era perfetto, completo e in relazione con la solarità del Dio. Si costruisce un cerchio di pietre del diametro di 8 metri, qualche volta con torce nelle 4 direzioni del sole. L’altare viene posto nel lato sud ed appoggiato ad esso, i due Corni da Bevuta, i Nastri Colorati degli Sposi, il Falcetto dell’Officiante, la brocca con Acqua salata e Idromele, eventuali doni degli Sposi e degli Officianti.

Rituali d’amore

Vari sono i rituali che gli sposi compiono per dare vita a questa cerimonia particolare:

Matrimonio Celtico, elementi

Handfasting

Il tradizionale rito del legame delle mani, è molto suggestivo. I polsi degli sposi vengono legati insieme con l’intreccio di due nastri: bianco e rosso (Dea e Dio, Femminile Maschile)

La pietra del giuramento 

Con essa si attiva il collegamento tra le energie degli spiriti ancestrali del luogo del rito e quelle generate dallo scambio dei voti. Questa tradizione si è trasformata nella the oath stone, che è una pietra sulla quale gli sposi impongono le mani al momento dei voti nuziali. La pietra viene lavata e purificata e sulla stessa verrà impressa dal tocco del cerimoniere l’energia e il ricordo della propria famiglia. La promessa diventa quindi un giuramento consacrato dalla terra e dagli antenati. Ancora oggi sulla pietra vengono incisi i nomi e la data del matrimonio; questa pietra troverà posto nel giardino di casa o rimarrà nel luogo della cerimonia e verrà tramandata di generazione in generazione.

La candela dell’unità 

Gli sposi accendono tre candele: le due esterne rappresentano la famiglia dello sposo e della sposa, mentre quella al centro, più grande, rappresenta la nuova famiglia creata.

Preghiera di protezione 

È detta “Caim” ( protettore) ed è una preghiera che si recita tracciando il cerchio sacro intorno agli sposi, che agisce misticamente creando una dimensione sacra

Il matrimonio è inteso come un impegno di sostegno, amore e onore, che due anime si assumono nel cerchio della vita davanti alla loro comunità di familiari, amici e conoscenti. È un rito intenso e sentito. Non so se arriverò mai a celebrare le  mie di nozze, ma sono certa che questo tipo di cerimonia rappresenta per me unione tra spiritualità, sacralità , impegno e unione.

Articolo di Cristina di Irelandream


Condividi su:

Scrivi un commento

I campi con asterisco * sono obbligatori. La tua mail non verrà pubblicata.