La magia di Glendalough, tra natura e religione

Glendalough è uno dei più suggestivi siti monastici di Irlanda e secondo me quello che più rende l’idea di luogo di culto, di meditazione e di preghiera. La natura che fa da cornice a questo luogo mistico è davvero sorprendente, un vero e proprio giardino di Irlanda, fatto di montagne, laghi ma soprattutto di brughiere in fiore. E in questo paradiso naturalistico si trova il Glendalough Monastic Site.

In realtà le rovine di questo sito sono abbastanza disperse, in un’area estesa, ma c’è un luogo che viene identificato come il centro di questo magnifico luogo di culto.

Il cuore di Glendalough

Il cuore di questo sito si trova a pochi chilometri dall’omonimo villaggio di Glendalough e comprende gran parte delle rovine più importanti, ma non quelle più evocative.

Entrare dal portale, l’antico Gateway, ti trasporta in un mondo antico, senza tempo, soprattutto se hai la fortuna di varcare quella soglia in una giornata uggiosa o di pioggia. Questo portale pittoresco è l’unico esempio  ancora esistente di porta medioevale verso una città monastica primitiva.

glendalough gateway

Varcata la soglia magica della città eterna, si vede in lontananza la Round Tower, tipica dei siti antichi irlandesi, il cimitero celtico, la Market Cross e la St Kevin Cross, la cattedrale di St Peter and Paul, la Priest’s House (dove sembrano essere seppellite le reliquie di st Kevin), St Kieran’s Church ( chiesa dedicata al fondatore di Clonmacnoise) e St Kevin’s Kitchen.

Non so spiegare il perché, ma ogni volta che affronto un luogo come questo che ha centinaia, a volte migliaia di anni, provo una sensazione strana che mi riporta indietro nel tempo, quasi potessi vedere gli antichi protagonisti di quel tempo.

È questo il  motivo per cui luoghi come Glendalough mi emozionano in maniera viscerale.

glendalough monastic site

All’esterno del recinto della città monastica e vicino all’Upper Lake potete vedere:

  • la leggendaria Deer Stone (Pietra della Cerva) a cui si riconoscono le proprietà curative. Il classico esempio di quando la natura crea e l’uomo arricchisce di magia.
  • St Mary’s church, una delle prima chiese del sito
  • St Savior Church, la più giovane delle chiese risalente al 12° secolo
  • St Kevin’s Bed, è una piccola grotta nella scogliera a est di Temple ne Skellig che si suppone fosse il primo rifugio del santo
  • St Kevin’s Cell, una capanna di pietra costruita su uno sperone di roccia affacciato sul lago
  • La Reefert Church il cui nome deriva da Righ Fearta, “luogo di sepoltura dei re”, luogo di sepoltura dei 7 principi O’Toole

Un po’ di storia

Sito monastico del V secolo Glendalough, che deriva dal gaelico Gleann Dá Locha, il cui significato è valle dei due laghi, è il luogo che St Kevin ha scelto per ritirarsi a vita monastica, in solitudine. Facile capire come un luogo così selvaggio e incredibilmente bello abbia affascinato il giovane monaco, tanto da farne il suo luogo di meditazione, poi la sua dimora terrena e infine la sua città monastica.

glendalough site

Questo antico faro di fede e studio ha vissuto in pace e prosperità per circa mezzo millennio, per poi cadere  in mano prima ai Vichinghi e poi ai Normanni; ma né la mano feroce dell’uomo, né le avverse intemperie che colpiscono la stretta valle delle Wicklow Mountain sono riuscite a intaccare lo splendore di questi monumenti che sono la prova tangibile dell’antica storia irlandese.

Per me Glendalough è un luogo di incredibile bellezza, che ho apprezzato molto di più la seconda volta che ci sono stata: giornata di pioggia intensa con piccoli sprazzi di pioggerellina dublinese che ha reso la mia visita qualcosa di incredibile.

Avevo già visto il sito ed è stato quasi divertente rivederlo saltando di albero in albero, di riparo in riparo per evitare di inzupparmi fino al midollo. L’atmosfera ha reso ancora più interessante la mia passeggiata tra la storia medioevale e dentro la vita di St Kevin.

Articolo di Cristina Irelandream


Condividi su:

Scrivi un commento

I campi con asterisco * sono obbligatori. La tua mail non verrà pubblicata.