Cliffs of Moher, magica natura d’Irlanda

Aillte an Mhothair, meglio conosciute come le famosissime Cliffs of Moher sono forse la meta turistica più famosa d’Irlanda. C’è chi traduce il nome gaelico in “scogliere della rovina” o come “scogliere del forte in rovina”, ma sono tutti concordi nel rendere omaggio a questa meraviglia della natura che merita di essere visitata.

Non puoi venire in Irlanda per la prima volta e non visitare Dublino, le Cliffs of Moher e Clonmacnoise.

La sensazione che si prova guardando l’oceano da queste scogliere è forte; sembra quasi di vedere arrivare dall’orizzonte dei galeoni di pirati pronti a conquistare la terra di Erin e a risalire queste alte scogliere armati di sole funi.

Come raggiungerle

cliffs of Moher

Le cliffs of Moher posso essere raggiunte in macchina a sole 3 ore da Dublino lungo la M6; in autobus sia come escursione in giornata che con biglietto di sola andata, la durata del viaggio è più o meno la stessa e con il treno, ma in questo caso è quasi un’odissea, per cui te lo sconsiglio.

Di solito le visite in giornata comprendono anche il passaggio per il Burren e la visita a Galway. Se invece hai a disposizione più tempo e una macchina (per cui le tempistiche le decidi tu) puoi prendere un traghetto da Doolin e vederle dal mare. Esperienza indimenticabile.

A sole poche ore dalla capitale, le scogliere più famose d’Irlanda, sono un percorso attraverso una natura aspra, panoramica e mozzafiato; un percorso attraverso la storia più antica e infine sono la porta di accesso al trekking più scenografico della magica Erin che è la Wild Atlantic Way.

Qualsiasi sia il tempo atmosferico che accompagna la tua visita, non puoi non amarle. Io ho avuto la fortuna di visitarle con un sole meraviglioso e in mezzo ad una tempesta, con scrosci importanti di pioggia e raffiche di vento.

cliffs of moher - Hag's Head

Cosa vedere

Dal centro visitatori ci sono due vie che si dividono: una a destra che porta alla Torre O’Brien, una torre circolare dalla quale c’è una vista mozzafiato, che nelle giornate limpide arriva fino alle Isole Aran, al Loop Head e al Breanan Mòr, sperone di roccia situato davanti alla falesia; una a sinistra che si snoda semplicemente tra le falesie e che a guardare bene per terra ed intorno ti porta attraverso i milioni di anni che sono serviti alla natura per creare uno dei simboli irlandesi più amati.

Veduta delle Cliffs of Moher

Ci sono alcuni sentieri, soprattutto verso l’esterno della zona delle cliffs, che sono zone private, ma che impropriamente tanti visitatori percorrono regolarmente. Ogni volta che mi avvicino a queste immense scogliere la sensazione è forte: non riesco a vederci solo delle scogliere, per me sono milioni e milioni di anni di storia, di natura che viene erosa dal vento e dall’acqua. Penso a quanti milioni di persone sono passate sopra queste scogliere di arenaria, a quanti pensieri e a quante emozioni hanno raccolto e conservato.

Ci sono alcuni dettagli che renderanno la tua visita indimenticabile:

  • i musicisti: facile lasciarsi suggestionare con il magico suono dell’arpa o dell’armonica;
  • la visita al tramonto (esperienza che non ho ancora avuto modo di provare), che dicono colori di rosa, rosso e arancio queste alte scogliere formatesi in migliaia e migliaia di anni.

Qualunque sia la tua direzione, ti troverai davanti ad uno spettacolo che ti lascerà senza fiato e camminando a precipizio sopra il mare ti sembrerà di volare e renderà la tua visita magica (anche se dal 2009 ad oggi l’accessibilità è decisamente cambiata, per problemi di sicurezza credo).

Curiosità

  • Perché un luogo così spettacolare è denominato “scogliere della rovina“? Devono il loro nome ad un vecchio forte situato sul promontorio ( Mathar). Ma divennero tristemente note perché tra cadute accidentali e suicidi, le vittime delle Cliffs of Moher sono numerose; ma anche in questo caso voglio credere che i primi si siano distratti da così tanta bellezza e che i secondi abbiano scelto un luogo magico che li portasse via dolcemente.
  • Queste scogliere sono alte più di 200 metri ed è quasi impossibile pensare che milioni di anni fa erano sommerse ed erano un fondale marino.
  • Ogni luogo in Irlanda ha la sua leggenda e le Cliffs of Moher non sono da meno, con la leggenda della Strega e Cú Chulainn (te ne parlerò a brevissimo)

L’accesso a questo luogo imperdibile è gratuito, ma il parcheggio costa circa 8 euro a persona (la metà se prenoti la visita online).

io e le Cliffs of Moher

L’Irlanda è costellata di Cliffs, e le famose Cliffs of Moher non sono né le più alte, né le più belle, ma di sicuro sono le più suggestive ed evocative. Non perderti uno spettacolo simile!

Cristina di Irelandream


Condividi su:

Scrivi un commento

I campi con asterisco * sono obbligatori. La tua mail non verrà pubblicata.